Dona ora
Dona ora
Dona ora

La FRA della Fossa di pomo

La più 
grande riserva dell'
Adriatico

L'Adriatico sostiene il 50% della pesca italiana

L’impatto della pesca a strascico sui fondali marini è paragonabile al disboscamento delle foreste.

La pesca ha causato lo sfruttamento eccessivo degli stock ittici, alterato gli ecosistemi e impoverito la biodiversità marina.

La Fossa di Pomo, situata tra Italia e Croazia, è una zona in cui le basse acque del nord e del centro Adriatico sprofondano fino a circa 200 metri. Grazie a questa sua conformazione, ospita caratteristiche uniche ed è considerato uno dei più importanti ecosistemi per le risorse ittiche di tutto l’Adriatico.

La Fossa di Pomo ospita nursery e zone di riproduzione di alcuni degli stock ittici tra i più sfruttati, ma anche di habitat vulnerabili che fanno di questa zona una delle più importanti per il recupero dell’Adriatico.

La pesca ha causato lo sfruttamento eccessivo degli stock ittici, alterato gli ecosistemi e impoverito la biodiversità marina.

> La strategia vincente della pesca nella Fossa di Pomo

La Fossa di Pomo, situata tra Italia e Croazia, è una zona in cui le basse acque del nord e del centro Adriatico sprofondano fino a circa 200 metri. Grazie a questa sua conformazione, ospita caratteristiche uniche ed è considerato uno dei più importanti ecosistemi per le risorse ittiche di tutto l’Adriatico.

La Fossa di Pomo ospita nursery e zone di riproduzione di alcuni degli stock ittici tra i più sfruttati, ma anche di habitat vulnerabili che fanno di questa zona una delle più importanti per il recupero dell’Adriatico.

Medreact lancia l’adriatic recovery project

Le FRA costituiscono delle riserve marine per il recupero di specie ittiche sovrasfruttate, e una sorta di “polmone” per il ripristino della biodiversità.

Nel 2016, per sostenere azioni di tutela dell’Adriatico, MedReAct lancia l’Adriatic Recovery - una coalizione di organizzazione ambientaliste e istituti di ricerca - con l’obiettivo di promuovere Fisheries Restricted Areas (FRA) – ovvero di zone in cui la pesca viene chiusa o fortemente ridotta – che ospitano aree di riproduzione e crescita di importanti specie ittiche o ecosistemi vulnerabili.

Scopri di più

Il successo della Fossa di Pomo

Un modello da replicare in tutto il Mediterraneo a cui anche i pescatori guardano con interesse.

La prima proposta di FRA di MedReAct e dell’Adriatic Recovery Project per la chiusura di una vasta zona della Fossa di Pomo alla pesca di fondo, è stata accolta dalla Commissione Generale della Pesca nel Mediterraneo (CGPM) e nel 2017 è nata la FRA di Pomo. La protezione della Fossa di Pomo ha prodotto risultati sorprendenti con un aumento vertiginoso della biomassa di specie commerciali, come scampi e naselli e il ritorno di squali di fondo.

La prima proposta di FRA di MedReAct e dell’Adriatic Recovery Project per la chiusura di una vasta zona della Fossa di Pomo alla pesca di fondo, è stata accolta dalla Commissione Generale della Pesca nel Mediterraneo (CGPM) e nel 2017 è nata la FRA di Pomo.

La protezione della Fossa di Pomo ha prodotto risultati sorprendenti con un aumento vertiginoso della biomassa di specie commerciali, come scampi e naselli e il ritorno di squali di fondo.

Scopri di più
2015

Accordo bilaterale tra Italia e Croazia

Accordo stipulato per vietare la pesca a strascico nell’area centrale della Fossa di Pomo.

2015
2017

L’Italia decide unilateralmente di riaprire l’area alla pesca a strascico

In pochi giorni i pescherecci distruggono i primi effetti della chiusura sul ripopolamento della zona. Interviene MedReAct e presenta alla Commissione Generale della Pesca in Mediterraneo (CGPM), l’organismo che gestisce la pesca nel Mediterraneo, la proposta dell’Adriatic Recovery Project per la chiusura dell’area alla pesca di fondo.

La proposta viene accolta e nasce la FRA di Pomo, istituita inizialmente per 3 anni.

2017
2019

Presentati i primi dati sul monitoraggio della FRA di Pomo

I primi dati dimostrano come in soli due anni la chiusura dell’area alla pesca di fondo abbia portato risultati straordinari: la biomassa delle due specie più sfruttate, scampi e nasello, è quasi raddoppiata. Inoltre l’area è tornata ad essere popolata da specie, come gli squali, che prima del 2017 erano quasi sparite.

2019
2021

Le misure di tutela della FRA di Pomo diventano permanenti

Con questo provvedimento la FRA di Pomo si assicura finalmente una tutela definitiva.

2021
2015

Accordo bilaterale tra Italia e Croazia

Accordo stipulato per vietare la pesca a strascico nell’area centrale della Fossa di Pomo.

2017

L’Italia decide unilateralmente di riaprire l’area alla pesca a strascico

In pochi giorni i pescherecci distruggono i primi effetti della chiusura sul ripopolamento della zona. Interviene MedReAct e presenta alla Commissione Generale della Pesca in Mediterraneo (CGPM), l’organismo che gestisce la pesca nel Mediterraneo, la proposta dell’Adriatic Recovery Project per la chiusura dell’area alla pesca di fondo.

La proposta viene accolta e nasce la FRA di Pomo, istituita inizialmente per 3 anni.

2019

Presentati i primi dati sul monitoraggio della FRA di Pomo

I primi dati dimostrano come in soli due anni la chiusura dell’area alla pesca di fondo abbia portato risultati straordinari: la biomassa delle due specie più sfruttate, scampi e nasello, è quasi raddoppiata. Inoltre l’area è tornata ad essere popolata da specie, come gli squali, che prima del 2017 erano quasi sparite.

2021

Le misure di tutela della FRA di Pomo diventano permanenti

Con questo provvedimento la FRA di Pomo si assicura finalmente una tutela definitiva.

Seguici

Resta aggiornato sulle nostre campagne
Seguici sui nostri social e iscriviti alla nostra newsletter.
Comments Box SVG iconsUsed for the like, share, comment, and reaction icons
1 week ago
MedReAct

Le #conchiglie sono a rischio scomparsa: L'acidificazione degli oceani potrebbe cancellarle, così come fa con i #coralli, se la tendenza non viene fermata. Per salvarle restano circa 50 anni www.repubblica.it/green-and-blue/2022/08/17/news/ambiente_conchiglie_acidificazione_mare_biodiver... ... See MoreSee Less

Le #conchiglie sono a rischio scomparsa: Lacidificazione degli oceani potrebbe cancellarle, così come fa con i #coralli, se la tendenza non viene fermata. Per salvarle restano circa 50 anni https://www.repubblica.it/green-and-blue/2022/08/17/news/ambiente_conchiglie_acidificazione_mare_biodiversita-362031287/
2 weeks ago
MedReAct

E se potessimo salvare l'industria della #pesca e allo stesso tempo proteggere gli oceani?

L'ecologista marino Enric Sala condivide il suo progetto di salvaguardare le acque internazionali attraverso la creazione di una gigantesca riserva marina che si estenda per due terzi degli #oceani: "Quando riusciamo ad armonizzare le esigenze economiche con quelle della tutela dell'#ambiente, possono accadere dei miracoli" www.ted.com/talks/enric_sala_let_s_turn_the_high_seas_into_the_world_s_largest_nature_reserve?lan...
... See MoreSee Less

Load more

Iscriviti alla newsletter

Comments Box SVG iconsUsed for the like, share, comment, and reaction icons
1 week ago
MedReAct

Le #conchiglie sono a rischio scomparsa: L'acidificazione degli oceani potrebbe cancellarle, così come fa con i #coralli, se la tendenza non viene fermata. Per salvarle restano circa 50 anni www.repubblica.it/green-and-blue/2022/08/17/news/ambiente_conchiglie_acidificazione_mare_biodiver... ... See MoreSee Less

Le #conchiglie sono a rischio scomparsa: Lacidificazione degli oceani potrebbe cancellarle, così come fa con i #coralli, se la tendenza non viene fermata. Per salvarle restano circa 50 anni https://www.repubblica.it/green-and-blue/2022/08/17/news/ambiente_conchiglie_acidificazione_mare_biodiversita-362031287/
2 weeks ago
MedReAct

E se potessimo salvare l'industria della #pesca e allo stesso tempo proteggere gli oceani?

L'ecologista marino Enric Sala condivide il suo progetto di salvaguardare le acque internazionali attraverso la creazione di una gigantesca riserva marina che si estenda per due terzi degli #oceani: "Quando riusciamo ad armonizzare le esigenze economiche con quelle della tutela dell'#ambiente, possono accadere dei miracoli" www.ted.com/talks/enric_sala_let_s_turn_the_high_seas_into_the_world_s_largest_nature_reserve?lan...
... See MoreSee Less

Load more
crossmenuchevron-right